La nostra recensione di Megaton Musashi W Wired: I robottoni che ci piacciono!

Megaton Musashi W Wired è il gioco d’azione a tema mecha sviluppato da Level-5 e disponibile per PlayStation 4, PlayStation 5, Nintendo Switch e PC. Nel gioco controlleremo i Rogue, grossi robottoni costruiti dagli esseri umani per difendersi da un minaccia aliena senza precedenti.

Da appassionato non potevo lasciarmelo scappare. Dopo aver avuto modo di giocarci per un bel po’ e averlo concluso, ho deciso di condividere con voi le mie impressioni con questa recensione di Megaton Musashi W Wired.

 

Storia 

La storia di Megaton Musashi W Wired è molto semplice e trae ispirazione dalle iconiche serie mecha anni ’70 e ’80, considerati esponenti dell’epoca d’oro del genere. Se dovessi categorizzarlo, lo vedrei più affine a uno shonen sci-fi d’Azione come il Grande Mazinga piuttosto che a film come Pacific Rim.

Dallo spazio, giungono gli alieni Draktor, una razza di invasori che in 48 ore riesce a sterminare il 99% degli esseri umani e riplasmare il pianeta per renderlo un posto più adatto alle loro esigenze di vita. I superstiti vengono collocati in rifugi fortificati e gli viene repressa la memoria dell’invasione, permettendo loro di vivere in pace mentre il governo mondiale unificato e le sue forze combattono contro gli invasori usando i Rogue.

Yamato Ichidaiji, un adolescente dal carattere impavido e dalla testa calda, viene scelto insieme ad alcuni suoi compagni per pilotare il nuovo Rogue di classe Megaton diventando così la nuova speranza dell’umanità. Saranno le battaglie di Yamato e dei suoi compagni a determinare il destino della terra.

 

 

Megaton Musashi W Wired Recensione

Una graphic novel interattiva

Yamato sarà il protagonista delle vicende, ma insieme a lui troviamo una serie di comprimari con i quali interagire. La storia non seguirà solo le vicende legate al nostro protagonista e alla sua battaglia quindi, ma ci regalerà numerosi scorci di vita e missioni secondarie che permettono l’approfondimento di quasi tutto il cast.

La città e il centro di comando, che fanno da teatro all’avventura, saranno completamente esplorabili e li è possibile interagire con compagni di scuola, colleghi, estranei e anche qualche nemico… ma non diciamo altro per evitare spoiler.

L’impostazione è da graphic novel, per l’avanzamento delle storie principali e secondarie che sono state ben gestite. Gli amanti del genere avranno di che divertirsi; nonostante tutto, la cosa che più ho apprezzato sono stati i combattimenti. È possibile abusare dell’opzione per saltare i dialoghi, ma per avere un quadro completo della storia, ed evitare di perdere tasselli della trama, è consigliato leggere i discorsi. Anche se la vostra soglia dell’attenzione è bassa, non sono così tediosi da far passare la voglia di giocare anche a un appassionato amante dell’azione come me.

 

Gameplay

Megaton Musashi W Wired è un action hack and slash, contornato da elementi shooting, molto più pragmatico di ciò che appare. Imparare a giocare è semplice e i comandi sono di facile comprensione; non troverete nessuna difficoltà, che siate neofiti o amanti dei giochi d’azione. In poco tempo è possibile padroneggiare tutti i controlli del Rogue e tuffarsi a capofitto nell’azione adrenalinica e coinvolgente.

 

Megaton Musashi W Wired Recensione Gameplay

Tante botte e attacchi speciali!

Gli hack and slash sono per natura una tipologia di giochi molto frenetici. Catapultati contro un esercito nemico, è molto piacevole menar fendenti a destra e a manca fin quando non si libera completamente il campo di battaglia.

Lo schema di gioco è davvero elementare: si viene catapultati in aree chiuse e suddivise a zone; ognuna di esse è brulicante di nemici che dobbiamo eliminare. Una volta eliminati tutti i nemici è possibile avanzare fino al raggiungimento della zona finale dove ad attenderci c’è un boss più grande e combattivo. A volte anche più di uno, e con i rinforzi.

Per distruggere le forze di invasione si hanno disposizione varie armi bianche, armi da fuoco e attacchi speciali, rigorosamente da scagliare urlandone il nome! Queste sono divise per tipologie ed elementi e ciò offre un’eccellente scelta nella costruzione dell’armamentario che meglio si sposerà con lo stile di gioco deciso da adottare.

Il mio personale stile di gioco è l’IGNORANZA, quindi ho costruito differenti set per potermi sbizzarrire sul campo di battaglia. Ciò è stato reso possibile dall’ottimo sistema di personalizzazione.

 

Costruiamo il nostro mecha

La costruzione del robottone è l’aspetto più stratificato di tutto il gioco. Per i non pratici, si può eseguire la funzionalità di costruzione automatica che vi permette di ottenere una buona configurazione seguendo linee guida generali, ma reduce da Armored Core VI, ed essendo un amante del genere da quando ho memoria, ho preferito controllare con mano ogni aspetto del mecha.

Partendo dalla scheda madre, dove è possibile installare mosse speciali, processori e ventole di raffreddamento, fino a ogni singola MOD per arma e pezzo. Ho passato più tempo nell’officina che sul campo di battaglia, dove mi sono ritrovato a eliminare i boss con un solo colpo in molte missioni secondarie… è stato molto soddisfacente.

È possibile costruire i Rogue su configurazione “leggera” o “pesante” e questo influenza principalmente l’agilità o la possanza, ma con le giuste accortezze è possibile veicolare verso il proprio personale stile di gioco e non avere nessun vincolo prestabilito. Per esempio, nella foto qui sotto troverete una mia prima prova focalizzata principalmente sul combattimento in mischia… non amo combattere da lontano, gli invasori devono vedere bene cosa li sta massacrando prima di morire.

Gli amanti dei robottoni di vecchia data riconosceranno senz’altro il modello Voltes V della Toei.

 

 

Megaton Musashi W Wired Recensione Personalizzazione mecha

Conclusioni finali su Megaton Musashi W Wired

Megaton Musashi W Wired è stata una piacevole sorpresa. Adrenalinico e frenetico, ha saputo regalarmi tante ore di divertimento in battaglia e numerose soddisfazioni sul lato gestionale. La possibilità di ricreare i robottoni che hanno reso grande il genere, come Goldrake e Gettar Robot, ha intrigato ancor di più il mio cuore da nostalgico fan di Go Nagai. Inoltre, il titolo è ricco di citazioni alle sue opere che è sempre bello ritrovare.

Consiglio il gioco a tutti gli amanti dei mecha e ai videogiocatori che vogliono cimentarsi in un action con elementi mech builder. Giocato con gli amici è ancora più divertente.

Che dopo l’arrivo di Ufo Robot Goldrake: Il Banchetto dei Lupi, Armored Core 6 e Custom Mech Wars, possiamo sperare in una nuova rea di giochi sui robottoni? Lo spero con tutto il cuore…

 

Voto di Megaton Musashi W Wired 

Il mio voto su Megaton Musashi W Wired è 8/10.

Pro

  • Ottimo sistema di costruzione del mecha
  • Il gameplay è azione allo stato puro
  • Tante armi e colpi speciali da combinare

Contro

  • La storia non è niente di speciale
  • A volte le interazioni tra i personaggi sono inutilmente tediose
Lanthimos

Alla scoperta di Lanthimos

Preciso che non sono esperta della cinematografia di Yorgos Lanthimos, se esperti di qualcosa ci si possa mai definire. L’ho scoperto relativamente tardi quando, dopo

Leggi »