LOL 2: la storia dei 10 concorrenti del programma Amazon Prime

Come un fulmine a ciel sereno sono stati annunciati i nuovi concorrenti della seconda edizione del programma di Amazon Prime (gratis per un mese), LOL 2 chi ride è fuori! Si tratta di un cast di tutto rispetto che non ha nulla da invidiare a quello della prima edizione, ma sarà in grado di bissare il gigantesco successo ottenuto a marzo 2021? A condurre il programma il solito Fedez accompagnato da Frank Matano, ex figura nota del web divenuto poi attore e personaggio televisivo, concorrente nella scorsa edizione del programma dove ha avuto il ruolo della esilarante nemesi di un altrettanto esilarante Elio.

Questo nuovo gruppo di comici, come il primo, è formato da vecchie glorie e nuovi talenti. Comici dallo stile classico e comici surreali, comici colti e comici popolari, che rappresentano tutti i media dalla radio ai social network. Vediamo allora insieme chi sono e qual è la storia di ciascun partecipante a LOL 2 chi ride è fuori!

Maccio Capatonda: una lacrima strappa storie

Marcello Macchia, in arte Maccio Capatonda, è un eroe per la generazione dei millennials. Youtuber ante litteram, ha portato alla ribalta il ruolo del videomaker/attore/sceneggiatore, producendo ogni singolo aspetto dei propri contenuti che vennero messi in onda per la prima volta, a partire dal 2005, sulla ormai scomparsa Rete All Music. Il programma demenziale e grottesco “All Music Show” fu un laboratorio incredibile per i primi format e personaggi di Maccio. Trasportato poi dalla Gialappa’s Band sulla televisione generalista nei vari Mai Dire, su Italia1 il successo dei suoi finti trailer diventò incontenibile e la sua popolarità esplosiva.

Riassumere tutto il lavoro svolto dall’artista comico abruzzese diventa una impresa quasi impossibile, ma ci si può provare elencando i suoi lavori seriali: “Mario” per MTV, una serie di progetti per Flop Tv tra i quali “Drammi Medicali” in cui collabora con Elio, la partecipazione al programma radiofonico “Lo Zoo di 105”, la serie di video inchieste demenziali per Rai2 “Jerry Polemica”, il film “Italiano Medio” del 2015 e il film “Omicidio all’Italiana” del 2017, la serie tv “The Generi”, “Mariottide” per Infinity, un libro intitolato “Libro” e tanto tanto altro.

Gianmarco Pozzoli e Alice Mangione: The Pozzolis Family

Gianmarco Pozzoli e Alice Mangione sono una coppia nella vita e nel lavoro, ma sono soprattutto due attori che hanno saputo rinnovarsi nel momento in cui la comicità sul mezzo televisivo stava vivendo la sua maggiore crisi, sbarcando su internet con dei contenuti video familiari: “The Pozzolis Family”. Sul loro canale Youtube, ma anche sugli altri social, hanno portato dei “vlog” un po’ particolari in cui ironizzano sui problemi quotidiani di una giovane coppia e dei loro figli, decidendo anche di abbracciare tematiche delicate come la psicologia e la salute dei più piccoli, nel tentativo di dare una mano a chi ne ha bisogno.

I due si sono conosciuti grazie al loro lavoro nel prolifico ambiente del locale Zelig di Milano, dove già muovevano i primi passi il duo comico Pozzoli e De Angelis, che arrivarono in TV nei primi 2000. Inoltre Gianmarco Pozzoli ha interpretato al fianco di Terence Hill la fiction Rai “A un passo dal cielo”. Alice Mangione ha prevalentemente calcato i palchi del teatro e recitato al cinema al fianco di Luca e Paolo nel film “Un fidanzato per mia moglie” del 2014.

Max Angioni: un comico NERD

Max Angioni ha 31 anni ed è già ora uno dei profili più interessanti della comicità italiana (e promette benissimo per i prossimi anni). Non ha esordito da molto e la sua comparsa più celebre è quella che lo ha visto concorrente nel talent show Italian’s Got Talent, dove ha stupito tutti raccontando dal punto di vista di millennial cresciuto a pane e cartoni giapponesi i miracoli di Gesù Cristo. Si può definire un NERD anche a causa di alcune scelte artistiche degli scorsi anni: sul palco di Zelig (sul web troverete le performance) si è esibito nei panni di John Snow e di un cavaliere Jedi.

Nonostante sia ancora agli inizi della sua carriera, ha già mostrato la sua bravura oltre che sui palchi di Zelig anche su quelli di un programma andato in onda su Rai1 co-condotto da Giorgio Panariello e Marco Giallini, “Lui è peggio di me”. Per chi volesse apprezzare il potenziale di questo talento del cabaret, consigliamo di seguirlo sui social, dove spesso mette in scena un dialogo interno con i lati più fastidiosi del suo carattere… esilarante!

Tess Masazza: una Bridget Jones quasi italiana

Amatissima dal pubblico femminile, Tess Masazza non è proprio una comica di professione, ma la sua web serie “Insopportabilmente Donna” ironizza e rende divertenti le dinamiche quotidiane di una giovane donna contemporanea. Cosa combinerà a LOL 2? Nata in America da una famiglia di origini francesi, è una ragazza dai mille talenti che si è trasferita in Italia ormai più di 10 anni fa, iniziando a lavorare sul web da prima come giornalista di moda e poi totalizzando milioni di visualizzazioni con la sua web serie sul suo canale Youtube. Col tempo ha collezionato uno zoccolo duro di fan che le hanno permesso di approdare alla radio, in tv, al teatro e addirittura al cinema.

Il racconto di questa goffa ma adorabile Bridget Jones (come è lei stessa a definire il personaggio) dei nostri tempi, si è trasferito dal web a teatro con una vera commedia, andata in scena prima del lockdown e ritornata da poco dal vivo. La delicata e spontanea comicità di Tess Masazza è stata avvistata anche su Radio DeeJay al fianco di Rudi Zerby e Vic, in TV nell’anteprima del Festival di Sanremo con Federico Russo ed Herbert Ballerina nel 2017 e nello stesso anno nelle sale col film di Fausto Brizzi “Poveri ma ricchissimi”.

Maria Di Biase: comicità cinica!

Dalle trasmissioni della Gialappa’s Band sono usciti fuori tantissimi talenti e Maria Di Biase non fa eccezione. Insieme al compagno e collega Corrado Nuzzo, infatti, ha portato in TV una comicità grottesca e surreale molto spigolosa che la ha fatta notare al grande pubblico. Il duo si sposterà poi in altri programmi televisivi come ad esempio Zelig Circus e Quelli che il calcio, in varie edizioni.

Nuzzo e Di Biase trovano però il loro habitat naturale alla radio, dove lavorano a 2 trasmissioni su Radio2. Prima in “Black Out”: programma comico condotto dal mitico autore e conduttore Enrico Vaime, scopritore di talenti e geniale scrittore, dove hanno dato vita alle loro gag di coppia, e poi in un loro programma intitolato “Numeri Uni” insieme alla ex Iena Mauro Casciari. Al cinema Maria Di Biase ha già lavorato lontana da Nuzzo nell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Odio l’estate”

Mister Forest: la magia del cabaret surreale

Michele Foresta è uno dei comici più longevi della televisione italiana e coi suoi personaggi ha fatto ridere molte generazioni, grazie a uno stile inconfondibile e una caratterizzazione inimitabile. Mister Forest o Mago Forest è il personaggio che lo ha reso celebre tanto da rubargli il nome e la riconoscibilità, che il comico ha portato per la prima volta in tv nel 1988 nella trasmissione Indietro Tutta dove a fargli da spalle c’erano gli straordinari Renzo Arbore e Nino Frassica.

Da allora il personaggio si è evoluto mutando e diventando sempre più surreale e stralunato, in trasmissioni televisive come Zelig (tanto per cambiare in questa lista), ma anche più di recente al fianco di Fabio Fazio in “Che tempo che fa” o sul palco di Sanremo 2019 con Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Il sodalizio artistico più longevo però è quello con la Gialappa’s Band con la quale, il Mago Forest, ha condotto la maggior parte delle trasmissioni andate in onda su Italia1 (i famosi “Mai Dire…”), fin dai primi 2000 e successivamente anche una trasmissione su Rai2 “Rai dire Talk” con Mia Ceran.

Diana Del Bufalo: tra canzoni e risate

Un’altra “non comica” appare nel nuovo cast di LOL 2 ed è la cantante e attrice Diana Del Bufalo, che se non ha una diretta relazione con la comicità, di sicuro ha la solarità, la spontaneità e la leggerezza per essere uno dei concorrenti più difficili di questa edizione. Inoltre tra le sue carte vincenti c’è quella di essere stata al fianco per motivi professionali a molti personaggi dell’universo comico italiano, essendosi così preparata a sostenere le battute degli altri concorrenti.

Ma ricapitoliamo brevemente la sua carriera precedente a LOL 2: nel 2010 entra come cantante nella scuola di Amici e si fa notare da moltissimi addetti ai lavori che le danno numerose chance in numerosi campi artistici. Incide canzoni, tra le quali un paio di hit comiche che spopolano in rete, come ad esempio “La foresta (ce l’ho pelosa)”, partecipa a trasmissioni televisive conducendo un’edizione di Colorado Cafè, la trasmissione di Giorgio Panariello “Panariello Sotto l’albero”, ma soprattutto nel 2020 a “Enjoy – Ridere fa bene” e “Celebrity Hunted” sempre su Prime Video. Al cinema ha partecipato alle riprese di 14 film in pochi anni e in tv a 7 fiction, molto spesso con ruoli ironici.

Virginia Raffaele: una imitatrice travolgente

Virginia Raffaele è l’ennesimo grande colpo per LOL 2. Una delle attrici comiche più popolari d’Italia, che dopo anni di gavetta e piccole partecipazioni in programmi cult della tv, è riuscita ad ottenere la co-conduzione del Festival di Sanremo nel 2016 e nel 2019 e un suo show in prima serata su Rai 1 intitolato “Facciamo che io ero”, affiancata dal comico Fabio De Luigi. Il suo punto di forza sono senza dubbio le imitazioni, e negli anni ne ha sfornate tantissime, tra le quali quelle esilaranti di Ornella Vanoni, Belen Rodriguez e Carla Fracci, ma il suo talento d’attrice le ha spesso dato la possibilità di interpretare personaggi sagaci e divertenti.

Come è stato detto in numerose occasioni Virginia è cresciuta in un Luna Park, che era l’attività lavorativa della sua famiglia. Tra le sue prime apparizioni ci sono alcuni spettacoli teatrali di Lillo e Greg e la partecipazione alla trasmissione radiofonica del duo comico, “610”, fucina di talenti che la fa notare da altri addetti ai lavori del mondo dello spettacolo e della comicità. Partecipa come attrice a varie fiction televisive, ma poi diventa un volto comico di due trasmissioni ricorrenti in questa lista: “Quelli che il calcio” e “Mai dire…” a cavallo tra i 2000 e gli anni ’10. Famigerata e indimenticabile diventa però l’interpretazione di un personaggio incredibile nella trasmissione televisiva di La7 Victor Victoria, dove recita il ruolo della presentatrice meccanica (che si inceppa), Annamaria Chiacchiera.

Corrado Guzzanti: il re della satira Italiana

Corrado Guzzanti è l’ultimo di questa lista, ma probabilmente il personaggio più importante dell’intero cast di LOL 2. Senza timore di smentita si può affermare che la sua pluridecennale carriera nel mondo della comicità e della satira sia una delle più influenti e importanti dell’intero panorama italiano. Praticamente ogni giovane comico delle nuove generazioni, alla domanda “chi ti ha influenzato?” risponderà: “Aldo, Giovanni e Giacomo e Corrado Guzzanti”. Il suo stile comico si basa molto sulla creazione di personaggi inediti, la maggior parte dei quali diventati cult, e sulle imitazioni crudelissime di personaggi politici e del mondo della cultura dai quali, al contrario di altri suoi colleghi imitatori, Guzzanti è temutissimo per la sua satira tagliente e non accondiscendente.

Per citare (solo) i suoi lavori più importanti all’interno di una carriera vastissima, non si può non iniziare dal sodalizio artistico con Serena Dandini con la quale partecipa fin dai primi anni ’90 a programmi rimasti storici come “Avanzi”, “Maddecheao’, come secernere agli esami”, “Tunnel”, “Pippo Kennedy Show”, “L’Ottavo Nano”. In questi programmi fanno la loro apparizione personaggi iconici come Rocco Smitherson, Gianfranco Funari, Lorenzo, Quelo e tantissimi altri. In compagnia di Marco Mazzocca ha condotto 2 show televisivi: “Il caso Scafroglia” e “Aniene”. Non si può non citare il ruolo nella serie “Boris” in cui interpreta Mariano, un attore psicopatico assolutamente esilarante e il suo film del 2003 “Fascisti su Marte” in cui appare anche Lillo.

Chi vincerà LOL 2, chi ride è fuori!?

Come abbiamo potuto capire dalla prima edizione della trasmissione, non ci si deve aspettare da questo tipo di progetti un umorismo raffinato o studiato a tavolino, ma più che altro molta improvvisazione e istintività. Il gioco è un esperimento sociale che favorisce questo tipo di comicità. Chi sarà il vincitore di questa seconda edizione? Poco importa in realtà, speriamo di assistere a un bello show in cui si ride di gusto.

Lanthimos

Alla scoperta di Lanthimos

Preciso che non sono esperta della cinematografia di Yorgos Lanthimos, se esperti di qualcosa ci si possa mai definire. L’ho scoperto relativamente tardi quando, dopo

Leggi »