5 videogiochi da giocare la sera di Halloween

Di questi tempi potrebbe essere difficile passare Halloween in compagnia. Pertanto se non aveste la possibilità di guardare un film con gli amici, ci sono sempre le nostre care vecchie console a intrattenerci. Quali sono i titoli che meglio si abbinano alla notte delle streghe? Eccovi i nostri spunti.

 

5) Alan Wake

Alan Wake

 

Sviluppato dalla Remedy Entertainment, Alan Wake è un action in terza persona uscito in esclusiva per Xbox 360 e approdato successivamente anche su Microsoft Windows. Il protagonista è uno scrittore tormentato che, persa l’ispirazione, non riesce più a completare il suo romanzo.

In vacanza con la moglie nel paese di Bright Falls, cercherà di ritrovare una pace ormai perduta, ma eventi strani e misteriosi trasformeranno la vacanza in un incubo. Nonostante non sia fra i migliori esponenti del genere horror, il gioco forte della sua sceneggiatura, rappresenta un’ottima scelta nella notte più terrificante dell’anno. Profondamente ispirato ai racconti di Stephen King, di cui è pieno zeppo di citazioni, e a Twin Peaks, nelle ambientazioni e nelle cupe atmosfere, l’opera di Remedy riuscirà a suscitare un insieme di sensazioni ansiogene perfette per il mood della giornata. 

 

4) Outlast

Outlast

 

Outlast è un survival horror di natura psicologica, uscito inizialmente per Microsoft Windows e approdato successivamente sulle altre piattaforme. Sviluppato da Red Barrels, il gioco racconta le disavventure di un giornalista intento ad indagare sulle oscure vicende di un manicomio in apparenza disabitato e fatiscente. Outlast è un videogioco in cui l’aspetto ludico è ridotto ai minimi termini, difatti il gameplay consiste unicamente nello scappare dai pazienti che vivono all’interno della struttura, nascondendosi nei posti più adatti e riprendendo il tutto con una telecamera, elemento fondamentale negli ambienti più bui del gioco.

Tra i tanti aggettivi che si potrebbero usare per descrivere Outlast, malato è probabilmente quello più adatto. L’aspetto horror, che rappresenta ovviamente il punto focale dell’esperienza, è caratterizzato da un insieme di elementi in grado di rendere difficile il restare ancorati alla sedia. La tensione caratterizza quasi tutta l’esperienza di gioco, e sarà impossibile trovare un momento in cui il giocatore si sentirà tranquillo, forte ovviamente di un’atmosfera in grado di provocare ansia perenne. Se cercate il gioco in grado di farvi rimanere svegli tutta la notte (e le successive) avete appena trovato quello adatto, perfetto per Halloween.

 

3) Resident Evil 2 (remake)

Resident Evil 2

 

Remake del celeberrimo secondo capitolo della fortunata serie omonima, Residente Evil 2 è un survival horror sviluppato da Capcom. La trama racconta le vicende di Leon e Claire, due sopravvissuti all’epidemia scoppiata a Raccoon City. La causa dell’epidemia è la diffusione del virus G, patogeno capace di trasformare gli esseri umani in terrificanti zombie.

Tra i più apprezzati della serie e grande classico del genere horror, questo remake riesce a rispettare e riproporre tutti quegli elementi che hanno dato fama al gioco originale. Caratterizzato da un uso ben specifico della telecamera, Resident Evil 2 è permeato di un’atmosfera angosciante enfatizzata in continuazione dai classici jumpscare degli zombie. Questo titolo risulta un’ottima scelta per una horror night che non lascerà insoddisfatti i giocatori.

 

2) Dead Space

Dead space

 

Creazione dell’ormai defunta Visceral Games, Dead Space è uno sparatutto fantascientifico in terza persona, appartenente in tutto e per tutto al genere horror. Isaac Clarke è un ingegnere che lavora per una compagnia impegnata in estrazioni minerarie nella galassia. Insieme ad una squadra il protagonista è diretto verso l’astronave USG Ishimura, bloccata a causa di un guasto nell’orbita di un pianeta. Quello che scoprirà una volta arrivato sarà molto peggio di una semplice avaria.

Dead Space rappresenta senza dubbio un perfetto connubio, poiché riesce a trovare il migliore compromesso tra le classiche dinamiche horror e un gameplay votato all’action. L’ansia, il puro terrore, l’ignoto tipico di atmosfere lovecraftiane unite a un’azione sfrenata degna di un ottimo third person shooter, una più che discreta ambientazione fantascientifica: tutte caratteristiche che fanno di quest’opera un capolavoro dell’horror adatto non solo per Halloween, ma per qualsiasi giorno dell’anno. 

 

1) Silent Hill 2

Silent Hill 2

 

Rimanendo per ovvi motivi nel campo dei survival horror, non possiamo non citare Silent Hill 2, primo sequel della serie targata Konami, e uscito ormai quasi venti anni fa. Dopo aver ricevuto una lettera dalla moglie Mary, James il protagonista della storia, si reca nella città di Silent Hill, ma una volta giunto nel luogo quello che gli si para davanti è una città cupa, tetra e abbondonata.

Silent Hill appartiene a una saga che ha cambiato profondamente il genere horror nei videogiochi, dettando anche in parte un percorso da seguire, e senza dubbio il secondo capitolo è il migliore. La psicologia che gli appartiene, l’atmosfera disturbante, una claustrofobia onnipresente, sono elementi che caratterizzano così profondamente il gioco che sarà impossibile per chiunque non rimanere segnato. Non bisogna dimenticare – tra i tanti lasciti di questo titolo – i nemici così unici e spaventosi, Pyramid Head e le infermiere con il volto coperto sono solo le due più famose creature che tormenteranno il protagonista e il giocatore. 

Lanthimos

Alla scoperta di Lanthimos

Preciso che non sono esperta della cinematografia di Yorgos Lanthimos, se esperti di qualcosa ci si possa mai definire. L’ho scoperto relativamente tardi quando, dopo

Leggi »